Category: around nica

di balene in brasile

Baleia Franca

 

Non era previsto un viaggio in brasile e ancor meno un avvistamento come questo, niente meno che una Eubalaena Australis una lentissima forza della natura, oltre a innumerevoli specie di uccelli, piante gigantesche, spiagge chilometriche di sabbia bianchissima e orchidee che spuntano come fiori di campo a primavera.

Ma se da una barte avvisti balene, dall’altra fai la balena avvistata/cacciata e gli abbondanti 70 chili per un 1 metro e 1/2 di statura non tengono lontani gli squali…e non parlo di questo qua sotto,che è un tenerissimo tiburón che mi fece compagnia mentre imparavo a respirare sott’acqua in nicaragua.

mi primer tiburòn
mi primer tiburón

Mentre come una bella balenottera mi aggiravo tutta gnuda per la spiaggia completamente deserta pronta per una sessione ecosex con la pachamama tra i flutti che sbattevano sugli scogli…ecco che il pipparo stile capocotta arriva…dopo un tentativo di arpionaggio a cui segue un NO  e un no falo portugues…il personaggio in questione comincia la maratona della pugnetta…ossia come camminare lungo la spaiggia, smanettarselo mettendolo in mostra e  e contemporaneamente sbirciare la balena bianca …. aspetta che ti aspetta il tempo passa il sole brucia e io a bocca asciutta e  con un’insolazione da tremarella e febrre…ma porcoddio!!!

my slutwalk roma

Hace 4 meses en Tegus fui  a mi primera marcha de las putas!!

toda un experiencia y, por cierto, muy bien acompañada!

jaime y la marcha de las putas 2012

Y ahora también se va montando una “marcia delle puttane” en roma, inútil decir que estoy encantada y emocionada!

Las ribellule se están currando un taller para preparase juntxs con quien se apunte a la marcha del viernes.

La marcha en si será sábado 6 de abril en roma saliendo del teatro valle ocupado que junto con el queerlab y el circolo mario mieli están montando unas jornadas para recordar a Mario Mieli uno de los más importantes activistas homosexuales de los años 70.

En el taller se ha decidido retomar, entre otras cosa y herramientas, el bitch manifest para seguir analizando lo que nos pasa en la calle y no solo.

La llamada no es solo para mujeres, sino también para  lesbianas, maricas, cuir y todx lx bichxs maravillxs que quieran vivir un experiencia donde cuenta lo personal y lo político!!

Boscaglia interiore con musica e spiaggia

musica e spiaggia

 

Io cerco in uno sguardo profondo

note vibranti

 
Io cerco nell’albero di mango
dei rami che si cullino con la forza
dei venti alisei
 
Io cerco lunghe distese dove il panorama
mi ricordi la mia boscaglia interiore
 
Io cerco la luna, le conchiglie sulla spiaggia,
il mormorio delle onde
 
Io cerco il movimento, le sfide,
un altro sguardo
 
Io cerco le parole che decifrino i miei giorni,
la mappa simbolica della mia esistenza
aquí el original en español, y de paso también la traducción al ingles
la Bruja Rodriguez tra mille altre cose è anche poeta, io solo ho provato a tradurla per una volta, e di passo, ricordare…

gravidanze precoci? in nicaragua la soluzione…..

“Perate! Perate!Porque la primera vez también embaraza. Mejor Esperate!!”

“Aspetta! Aspetta! Perchè anche la prima volta puoi rimanere incinta! è meglio se aspetti!!”

L’ultima campagna di educazione sessuale lanciata da una rete di ong  ha deciso di puntare tutto sull’astinenza!  e il messaggio si ripete martellante da ogni radio alternandosi a regueton  e salse che inneggiano al sesso!

In un paese dove solo nel 2009 più di 1500 ragazzine tra i 10 e 14 anni sono rimaste incinte  (su una popolazione di nazionale di 5 milioni di persone), dove il 70 % della popolazione ha meno di 30 anni, dove le parole chiave del governo cromoterapico sono cristiana, socialista e solidaria …beh non fa una piega  dopo la criminalizzazione di qualsiasi tipo di aborto.

Perchè puntare ancora sugli obsoleti preservativi?!meglio optare per magliette e portachiavi che inneggiano, velatamente, a conservare il sacro fiore della veginità!

A parte la lettura dei media nazionali (qui e qui per esempio), qui  trovate, invece,  la relazione alternativa su educazione sessuale e aborto terapeutico a managua curata dal programma femminista la corriente.

Con forza e pazienza il movimento delle donne nicaraguiensi lotta…non è moltitudinario, e un pò di cose mi straniscono (colpa dell’eurocentrismo?), ma questo è un altro post.

un giorno ti svegli e al posto del lavoro c’é Parìcutin

una settimana intensa, malestare fisico, sabato con mega pranzo creativo,  serata condita da accademica femminista old style decisamente poco digeribile, fiumi di rum flor de caña, e di base una fame di sesso insaziabile!

…la domenica  mattina in preda ai postumi della sbornia che qui chiamano goma, ecco che tra i preparativi di un laboratorio di dragking e uno di geografia tropicale appare senza nessun preavviso  lui!!!

e mundijenn s’innamora!

Paricutin 1948, in piena formazione, Photo by Carl Fries,

Ha meno di 70 anni e primi 9 se li è passati fumando, eruttando, ingrossandosi, ingrassandosi, sputando, ringhiando, illuminando e dandosi forma, un vero e proprio spettacolo della natura.

Tutto nacque da un buchetto un pò strano nella fattoria del signor Dionisio Pulido un buco che apparve una domenica pomeriggio, poca cosa nemmeno mezzo metro, ma da lì a un paio d’ore, era già di un paio di metri, poi la terra tremò, il buco cominciò a sputare fuoco,  e un immensa colonna di fumo s’alzo e fu parte del paesaggio per i seguenti 9 anni.

Il nostro buchetto ancora non si chiamava Paracutin, così si ci chiamava il paesello di don Dionisio che però sparì dalle cartine assieme ad un altro: San Juan Viejo Parangaricutiro, ma tranquillx, morti stile pompei non ce ne furono,  la chiesotta del paese invece non andò via assieme al santo in processione, restò incastonata per le cartoline presenti e future e da allora i vicini si divertono con gli scioglingue sull’evento e sugli abitanti.

…la lava e la chiesa…

A parte la mia versione da goma nica, qui un pò di immagini di repertorio e di film dell’epoca ispirati dall’evento.

e invece informazioni on line varie: così lo catalogano i tecnici e anche così, un pò di immagini dell’epoca le trovate qui, immancabile wiki in spagnolo e in italiano,

e poi a voi il piacere di continuare a cercare o commentare…

cerro negro….a piedi o quasi

El pase de diapositivas requiere JavaScript.

comincia la salita: pura piedra e panorami mozzafiato

mentre sudi e sali…vulcani all’orizzonte…. quelli che fumano sono Telica e Sancristobal

quasi in cima…

ed ecco il caldo, zolforoso e fumante cratere principale.

e alla punta opposta all’orizzonte ombre che si stagliano…

sembrano fare la fila…che fila?

quella per lanciarsi dal vulcano in slittino..

travestita da minatore,

e fare almeno 3  capriole complete..che non sai come si frena

e che se apri la bocca..so tutte pietre in bocca…

e che quando arrivi giù…tremarelli ancora…

e allora….

un pò di oceano per favore…