Categoría: rodimenti

di balene in brasile

Baleia Franca

 

Non era previsto un viaggio in brasile e ancor meno un avvistamento come questo, niente meno che una Eubalaena Australis una lentissima forza della natura, oltre a innumerevoli specie di uccelli, piante gigantesche, spiagge chilometriche di sabbia bianchissima e orchidee che spuntano come fiori di campo a primavera.

Ma se da una barte avvisti balene, dall’altra fai la balena avvistata/cacciata e gli abbondanti 70 chili per un 1 metro e 1/2 di statura non tengono lontani gli squali…e non parlo di questo qua sotto,che è un tenerissimo tiburón che mi fece compagnia mentre imparavo a respirare sott’acqua in nicaragua.

mi primer tiburòn
mi primer tiburón

Mentre come una bella balenottera mi aggiravo tutta gnuda per la spiaggia completamente deserta pronta per una sessione ecosex con la pachamama tra i flutti che sbattevano sugli scogli…ecco che il pipparo stile capocotta arriva…dopo un tentativo di arpionaggio a cui segue un NO  e un no falo portugues…il personaggio in questione comincia la maratona della pugnetta…ossia come camminare lungo la spaiggia, smanettarselo mettendolo in mostra e  e contemporaneamente sbirciare la balena bianca …. aspetta che ti aspetta il tempo passa il sole brucia e io a bocca asciutta e  con un’insolazione da tremarella e febrre…ma porcoddio!!!

gravidanze precoci? in nicaragua la soluzione…..

“Perate! Perate!Porque la primera vez también embaraza. Mejor Esperate!!”

“Aspetta! Aspetta! Perchè anche la prima volta puoi rimanere incinta! è meglio se aspetti!!”

L’ultima campagna di educazione sessuale lanciata da una rete di ong  ha deciso di puntare tutto sull’astinenza!  e il messaggio si ripete martellante da ogni radio alternandosi a regueton  e salse che inneggiano al sesso!

In un paese dove solo nel 2009 più di 1500 ragazzine tra i 10 e 14 anni sono rimaste incinte  (su una popolazione di nazionale di 5 milioni di persone), dove il 70 % della popolazione ha meno di 30 anni, dove le parole chiave del governo cromoterapico sono cristiana, socialista e solidaria …beh non fa una piega  dopo la criminalizzazione di qualsiasi tipo di aborto.

Perchè puntare ancora sugli obsoleti preservativi?!meglio optare per magliette e portachiavi che inneggiano, velatamente, a conservare il sacro fiore della veginità!

A parte la lettura dei media nazionali (qui e qui per esempio), qui  trovate, invece,  la relazione alternativa su educazione sessuale e aborto terapeutico a managua curata dal programma femminista la corriente.

Con forza e pazienza il movimento delle donne nicaraguiensi lotta…non è moltitudinario, e un pò di cose mi straniscono (colpa dell’eurocentrismo?), ma questo è un altro post.

mi dengue

carino vero!!

è una zanzara a cui piace trasferire cosette da un corpo all’altro…in particolare in luoghi tropicali…e lo chiamano dengue.

io quasi non lo sapevo quello che era un dengue…almeno fino alla settimana scorsa.

il dengue è anche un febbrone infinito che ti riduce uno zerbino i primi 3-4 giorni!!

la chiamano con ragione febbre rompiossa, e oltre alla febbre, il dolore mi sfiancava le ossa e il corpo tutto… la testa, il bassoventre, i reni…tutto un dolore infinito y tanti, tanti incubi e sogni strani popolati dalla maggior parte di gente a cui voglio bene, ma non solo.

a metà della settimana in preda alla febbre, un’amica che lavora in ospedale mi fa la sua diagnosi a telefono e mi dice che potrebbe essere una buona idea andare al manolo, l’ospedale dove lavora, per fare un controllo, e così sia dico io…ma il controllo risulta positivo al dengue con aggravante emorragica…non mi lasciavano uscire…merda!!! finire nel miglior ospedale pubblico di managua non è un’esperienza che vi auguro!!
ma  qualche angelo di custodia cautelare, come dice una vecchia amica, ce l’ho anche da queste parti e sono stata trasferita in un ospedale privato, battista, che di religioso c’ha solo il nome, per il resto una gioielleria…e li ad aspettare i giorni che le piastrine smettessero di suicidarsi, anche perchè altro non si può fare..solo aspettare che risalgano e in alternativa tenersi pronte per una trasfusione…

nel frattempo si prendevano cura di me e mi coccolavano..

e l’altro giorno il suicidio di massa termina, comincia la resurrezione, le piastrine cominciano a moltiplicarsi…e a parte una gastrite, eccomi pronta per lasciare il letto e il camicione da film americano non senza prima vedere il conto in dollari dell’ospedale che aveva 3 zeri per 4 giorni..ma in teoria ci pensa l’assicurazione…

e oggi in quartiere quando tutto sembrava finito arriva un furgone del ministero de salud pieno di uomini stile acchiappafantasmi nica…mi cercavano e quando mi hanno trovata…azione! hanno fumigato tutto il quartiere!

x vicinx contentx! gli scarafaggi del quartiere decisamente meno!

 

bonito animalito verdad!!!

es un mosquito al que le gusta pasar cositas de un cuerpo a otro…en particular en sitios tropicales…y le llaman dengue.

y yo que casi no sabia lo que era un dengue…hasta la semana pasada.

pues un dengue es también una fiebre de la ostia que te agarra y que te jode unos 3-4 dias, para empezar!!

tambien le llaman rompehuesos y con razón..además de la fiebre lo que me molestaba de verdad eran los huesos de todo el cuerpo y no solo…el cráneo, la pelvis, lo riñones..todos..un dolor infinito y muchas muchas pesadillas y sueños extraños…donde han pasado la mayoría de mi gente querida y no solo.

a mitad de la semana de fiebre demasiado alta, una amiga gringa que trabaja en un hospital publico nica me dice que podría ser dengue..y que en en el hospital “manolo”, podía hacerme la prueba….y prueba sea…pero al ser con riesgo hemorragico..ya no me dejaron salir de allí¡..putada!! no les digo lo feo que puede ser el mejor hospital publico de managua..

suerte que angelitxs tengo y me llevaron a otro privado…(che de bautista tenia solo el nombre..los demás era de joyería) y esperando que plaquetas y glóbulos blancos dejaran de suicidarse, ya que cura no hay solo esperar que dejen de bajar y a lo mejor estar lista para una transfusión si bajan demasiado.

en el mientras gente me mimaba y me cuidaba…

y el otro día de repente las plaquetas empezaron a resucitar  y a parte una gastritis varioliforme estaba lista para dejar el hospital, non sin mirar la cuenta en dolares que lleveva 3 ceros por 4 días..suerte que había seguro…
y hoy en mi barrio una camioneta del ministerio de salud llena de hombres armados de cañones estilo caza fantasma han venido a buscarme…
pues había que fumigar todo mi barrio!

lxs vecinos encantados, las cucarachas del barrio menos…

 

la mela?

Le mele da queste parti si trovano in lattina o non esistono,  salvo comprarle come prelibatezza esotica nel centro commerciale d’elite di dimensioni USA…

ma la mela del peccato..quella l’hanno esportata e modificata tanto tempo fa per farla attecchire ben bene…perché dio così ha voluto…
perché da queste parti c’è sempre in mezzo dio, le decine di virgenes e le centinaia di iglesias evangelicas che ti offrono anche il corso di danza e quello di canto..e il sabato tutti in gita al mare a fare il bagno vestiti!

nel frattempo il governo, come promesso in campagna elettorale criminalizza l’aborto che era stato depenalizzato piú di un secolo fa

….

e quella mela che non c’è, è quella che vorresti tirare nella direzione dell’ennesimo fischio in strada…o che useresti per tappare il buco da cui esce il complimento mai atteso né apprezzato in strada e che si ripete all’infinito…e servirebbero quintali di mele

ma per fortuna non è il deserto..e  la Baca Loca  risponde a tono o come dice lei con la misma moneda!!!