Etiqueta: resistenza

si diosito

liliana felipe:una donna straordinaria…con una discografia infinita

 

se diuccio avesse voluto che non ti masturbassi, o non mi masturbassi

mi avrebbe messo il sesso più giù

o le mani più su

o le tette sulle spalle

o il corpo a batteria

ogni cosa che vedi sono due o tre

ogni cosa che vedi ha il suo dritto e e il suo rovescio

se diuccio avesse voluto che tu non ragionassi o io non ragionassi

mi avrebbe fatto un buco nel cervello

o peli dentro

o il culo sulla fronte, o piedi sulla testa

ogni cosa che vedi sono due o tre

ogni cosa che vedi ha il suo dritto e e il suo rovescio

se diuccio avesse voluto che tu  non bestemmiassi o io non bestemmiassi

mi avrebbe dimostrato la sua esistenza

o mi avrebbe fatto di pietra

o con i peli sulla lngua

o senza l’ombelico

ogni cosa che vedi sono due o tre

ogni cosa che vedi ha il suo dritto e e il suo rovescio

 in versione originale:

si diosito hubiera querido que no me masturbara, o masturbase
me hubiera puesto el sexo más abajo
o las manos más arriba
o las tetas en las espalda
o mi cuerpo a batería
si diosito hubiera querido que no razonara, o razonace
me hubiera hecho un agujero en el cerebro
o los pelos para adentro
o las nalgas en la frente o los pies en la cabeza
si diosito hubiera querido que no blasfemara o blasfemase
me hubiera demostrado su existencia
o me hubiera hecho de piedra
o con pelos en la lengua
o sin hoyo en el ombligo
cada cosa que ves, son dos cosas o tres
cada cosa que ves tiene su derecho y tiene su revés

e per suonarla questi gli accordi

http://www.debatefeminista.com/PDF/1368.pdf

 

e per gustare qualcosina ecco qui il capro espiatorio

el chivo expiatorio

Anuncios

niñas oscuras…resistenza!!!

Banale ma…Si resiste tutti i giorni non solo il 25 aprile!!

Lei è furia!! e non poteva avere nome più azzeccato!!!

Questa è niñas oscuras e piú giú il mio tentativo di tradurre il testo…chiedo perdono per le inesattezze ma la sua forza spero arrivi!

bambine oscure,

ci inculcarono bene la norma per  per far girare la ruota tragicomica

siamo state le pazze e le frigide

e le isteriche

..questa e altre volte ci fecero sognare e ci dissero che si poteva

e poi volevano che non lottassi ..per sovvertire la bilancia

nere tormente si agitano nell’aria: le bambine dell’inferno vogliono guerre impensabili

nere tormente si agitano nell’aria gridando al vento e mordendo a chi ci abbaia

mi chiamano furia,

mi chiamo zoccola,

siamo le lupe empoderadas come tante

…e la mia apparenza è un ‘arma a doppio taglio,

e vado in giro sul filo condannata a essere diversa

la mia presenza qui odora di terrorismo

esisto e lotto con il mio corpo

ho il mio kalasnikov nello esofago

non cercare la mia bocca perché ingoierai vomito

giustizia!!!

mi sveglio tra le braccia della ferita… nuda e e molto bagnata tra gli crampi

non c’è vetta che possa resistere alla nostra alleanza

di chi fece della realtà, magia

viaggio al centro delle mie terre

se le sue mani mi accarezzano le interiora

lady katana è la dama delle notti e dei mie giorni

solo mi legano le sue manette/spose le nostre ragioni o fidanzate

nere tormente si agitano nell’aria: le bambine dell’inferno vogliono guerre impensabili

nere tormente si agitano nell’aria gridando al vento e mordendo a chi ci abbaia

continua la lotta nella lotta ed esco dal mondo di cristallo

la sobrietà contro questo ago, sono la guerra che si sveglia

nostro nemico è il sistema maledetto ed etero patriarcale,

ti toglieremo la museruola che ti hanno imposto

..assieme nel cielo

calpestiamo le strade è arrivata l’ora del ballo

questa è la nostra rivoluzione

la nostra musica è eterna

la passione la nostra canzone più intonata

mandragola di sorsi cospirando..nei sui carceri di fango

unisciti!!

che stanotte voglio andare a caccia e dipingermi le labbra con il sangue della vendetta

 voglio sentirmi in casa in questi posti..

e gridare contro l’aria:

ancora non è nato chi ci fermi!!

ancora non è nato chi ci fermi!!